Guida degli insegnamenti

Syllabus

Partially translatedTradotto parzialmente
[21268] - ARCHITETTURA E COMPOSIZIONE ARCHITETTONICA 1ARCHITECTURE DESIGN 1
Paolo BONVINI
Lingua di erogazione: ITALIANOLessons taught in: ITALIAN
Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni - [IU01] INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA Single-cycle Degree - [IU01] INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA
Anno di corsoDegree programme year : 1 - Annualità Singola
Anno offertaAcademic year: 2018-2019
Anno regolamentoAnno regolamento: 2018-2019
Obbligatorio
Crediti: 9
Ore di lezioneTeaching hours: 90
TipologiaType: B - Caratterizzante
Settore disciplinareAcademic discipline: ICAR/14 - COMPOSIZIONE ARCHITETTONICA E URBANA


LINGUA INSEGNAMENTO LANGUAGE

Italiano

Italian


PREREQUISITI PREREQUISITES

Nessuno

None


MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DEL CORSO DEVELOPMENT OF THE COURSE

Il corso si svolgerà attraverso una molteplicità di azioni, principalmente lezioni frontali ed esercitazioni, oltre a una serie di attività parallele ed organiche ai temi scelti per l’anno accademico che consteranno in conferenze, viaggi di studio e lezioni di ospiti. Il corso è integrato da un laboratorio all’interno del quale le questioni teoriche affrontate nel corso vengono applicate ad un progetto elaborato anche in sinergia con le altre discipline del progetto.
Le 90 ore di corso si articolano come segue:
45 ore di lezioni teoriche
45 ore di esercitazione

The course will take place through a multitude of actions, especially frontal lessons and exercises, as well as a series of parallel and organic activities to the themes chosen for the academic year that will hold conferences, study trips and guest lectures. The course is complemented by a laboratory where the theoretical questions dealt with in the course are applied to a project developed also in synergy with the other disciplines of the project.
The 90 hours of the course are divided as follows:
45 hours of theoretical lessons
45 hours of exercise


RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI LEARNING OUTCOMES
Conoscenze e comprensione.

L’insegnamento permette agli studenti di acquisire la conoscenza e la capacità di comprensione della complessità del processo progettuale alle sue diverse scale, dai componenti tecnici, all'edificio, alla città e al paesaggio. La comprensione delle ragioni funzionali, logico-formali, tecniche e tecnologiche che presiedono alla formazione dei caratteri costitutivi del progetto di architettura saranno messe in pratica mediante lo sviluppo di una esercitazione progettuale, svolta nello specifico laboratorio. L’obiettivo deve essere raggiunto sia attraverso l'analisi critica di edifici significativi della cultura architettonica che degli aspetti teorici come degli strumenti di impostazione e controllo del progetto.


Capacità di applicare conoscenze e comprensione.

Al fine di affrontare la tematica progettuale di carattere elementare proposta lo studente dovrà saper applicare correttamente le capacità critiche di analisi del processo progettuale nella sua sinergia fra componenti tecniche ed estetiche; in rapporto alla sua appartenenza ad un contesto fisico e quindi con la preesistenza, con il paesaggio o con il contesto urbano, motivando soluzioni progettuali e tecniche in rapporto alla compatibilità e sostenibilità ambientale e alle soluzioni possibili in rapporto a requisiti e vincoli normativi e contestuali.


Competenze trasversali.

Le competenze trasversali saranno verificabili mediante l’esecuzione di un esercizio di risoluzione di un problema, (progetto architettonico di una casa unifamiliare) che verrà svolto in gruppi e che porterà alla stesura di elaborati grafici che consentirà allo studente di migliorare sia il grado di autonomia di giudizio in generale, sia la capacità comunicativa che deriva anche dal lavoro in gruppo, sia la capacità di apprendimento in autonomia e di trarre conclusioni originali.


Knowledge and Understanding.

The course enables students to acquire the knowledge and ability to understand the complexity of the design process at its various scales, from the technical components, the building, the city and the landscape. The understanding of functional, logical-formal, technical and technological reasons that govern the formation of the constituent characteristics of architectural design will be put into practice by the development of a design exercise, to be held in the specific laboratory. The goal is to be achieved both through the critical analysis of significant buildings of architectural culture of the theoretical aspects as the setting tools and project control.


Capacity to apply Knowledge and Understanding.

In order to deal with the design theme of elementary correctly apply the critical skills of analysis of the design process in its synergy between technical and aesthetic components; in relation to its belonging to a physical environment and therefore with the architectonic pre-existence, with the landscape or the urban context, motivating design and technical solutions in relation to the compatibility and environmental sustainability and to the possible solutions in relation to requirements and to regulatory and contextual constraints.


Transversal Skills.

Transversal skills will be verified by performing an exercise in solving a problem, (architectural design of a single-family house) that will be done in groups and that will lead to the drafting of drawings that will allow the student to improve his degree of autonomy of judgment in general, his ability to communicate that also originates from the teamwork, his ability to learn independently and to get original conclusions.



PROGRAMMA PROGRAM

Il corso propone lo studio di un piccolo edificio residenziale inserito all’interno di una parte di città consolidata da riqualificare. Il progetto del nuovo edificio e il suo inserimento all’interno del sistema urbano permetterà di ragionare su un doppio binario: l’indagine tipologica e le caratteristiche innovative dell’abitare uni e plurifamiliare che contribuiscono alla rigenerazione urbana e veicolano la volontà di invertire la costruzione della città per continua dilatazione e relativo consumo di suolo. Il corso lavorerà quindi su un’area della città di recente costruzione che presenta questi caratteri e necessita di una reinterpretazione del suo carattere identitario, a partire dal confronto con la memoria del luogo e con la sua storia urbana, umana, produttiva e sociale. L’introduzione di nuove volumetrie al posto di aree vuote, spesso sottoutilizzate e quindi esposte al facile degrado permette anche il recupero dello spazio aperto e una relativa riflessione su un nuovo tipo di spazio pubblico e sul suo ruolo, nella necessità di una urbanità nuova e dinamica e nel dialogo tra attività e funzioni. In questo senso la casa unifamiliare può essere dotata di una volumetria aggiuntiva, integrata o meno al volume principale, in grado di offrire nuovi spazi da destinare ad attività di uso pubblico. Nel corso verranno svolte esercitazioni tematiche finalizzate a familiarizzare lo studente con gli aspetti di base della costruzione architettonica: strategie di relazione con il contesto di appartenenza, aspetti tipologici e distributivi, disposizione e formalizzazione delle attività in spazi e volumi, strategie compositive, lavorando su esempi guida di cui verrà richiesta una lettura analitica e critica da attuare mediante gli strumenti grafici del progetto.

The course proposes the study of a small residential building placed inside a part of the consolidated city to be redeveloped. The new building project and its inclusion within the urban system will allow to reason on a double track: the typological investigation and the innovative features of living that contribute to urban regeneration and convey the will to reverse the construction the city for continuous expansion and relative consumption of soil. The course then will work on an area of newly built town with these characters and requires a reinterpretation of his identity character, from comparison with the memory of the place and its urban history, human, productive and social. The introduction of new volumes instead of blank areas, often under-used and then exposed to the easy degradation also allows the recovery of the open space and its reflection on a new type of public space and its role in the need for a new urbanity dynamic and dialogue between activities and functions. In this way the house can be equipped with an additional volume, integrated or not to the main volume, that can offer new spaces designated for public use activities. In the course will be held exercises topics designed to acquaint students with the basic aspects of the architectural construction: relation strategies with the original context, typological and distributive aspects, disposition and formalization of activities in space and volume, compositional strategies, working on examples driving which requires an analytical and critical reading to be implemented by means of graphical tools of the project.


TESTI CONSIGLIATI RECOMMENDED READING

Ulteriore materiale didattico, organizzato per ambiti tematici, sarà disponibile sulla piattaforma digitale di ateneo Moodle alla sezione relativa al corso al seguente link: https://learn.univpm.it/course/view.php?id=6271

Bibliografia:
- Ábalos I. (Autore), B. Melotto (a cura di), "Il buon abitare. Pensare le case della modernità". Marinotti Edizioni, Milano 2009
- Banham R., “Ambiente e tecnica nell'architettura moderna”, Laterza 1995
- Beccu, M. Ficarelli L., “La casa dei Maestri. L'architettura domestica nel Movimento Moderno”. Mario Adda Editore, 2007.
- Boeri C., "Le dimensioni umane dell'abitazione .” Franco Angeli, Milano 1981
- Doubilet S., Boles D., “La casa in Europa oggi. Tendenze nell'architettura contemporanea”, Rizzoli, Milano 1999
- Moneo R., “La solitudine degli edifici e altri scritti”, Umberto Allemandi, Torino 1999
- Moneo, Rafael, "Inquietudine teorica e strategia progettuale nell’opera di otto architetti contemporanei", Electa, Milano 2005
- Nicolin, P., "Elementi di Architettura", Skira, Milano 1999
- Ponti G., “Amate l'architettura”, Rizzoli, Milano, 2008
- Puglisi L.P., “Introduzione all’architettura”, Meltemi, Roma 2004
- Purini, F., "Comporre l’architettura", Edizioni Laterza, Bari 2000
- Venezia, F. “Che cosa è l’architettura”, Electa, Milano 2011
- Zumthor, P., “Pensare architettura”, Electa, Milano 2003

Additional texts and materials, organized by subject areas, will be available on the digital university platform Moodle to the concerning section of the course at the following link: https://learn.univpm.it/course/view.php?id=6271

Bibliography:
- Ábalos I. (Autore), B. Melotto (a cura di), "Il buon abitare. Pensare le case della modernità". Marinotti Edizioni, Milano 2009
- Banham R., “Ambiente e tecnica nell'architettura moderna”, Laterza 1995
- Beccu, M. Ficarelli L., “La casa dei Maestri. L'architettura domestica nel Movimento Moderno”. Mario Adda Editore, 2007.
- Boeri C., "Le dimensioni umane dell'abitazione .” Franco Angeli, Milano 1981
- Doubilet S., Boles D., “La casa in Europa oggi. Tendenze nell'architettura contemporanea”, Rizzoli, Milano 1999
- Moneo R., “La solitudine degli edifici e altri scritti”, Umberto Allemandi, Torino 1999
- Moneo, Rafael, "Inquietudine teorica e strategia progettuale nell’opera di otto architetti contemporanei", Electa, Milano 2005
- Nicolin, P., "Elementi di Architettura", Skira, Milano 1999
- Ponti G., “Amate l'architettura”, Rizzoli, Milano, 2008
- Puglisi L.P., “Introduzione all’architettura”, Meltemi, Roma 2004
- Purini, F., "Comporre l’architettura", Edizioni Laterza, Bari 2000
- Venezia, F. “Che cosa è l’architettura”, Electa, Milano 2011
- Zumthor, P., “Pensare architettura”, Electa, Milano 2003


E-LEARNING E-LEARNING

NO

NO


Scheda insegnamento erogato nell’A.A. 2018-2019
Le informazioni contenute nella presente scheda assumono carattere definitivo solo a partire dall'A.A. di effettiva erogazione dell'insegnamento.
Academic year 2018-2019

 


Università Politecnica delle Marche
P.zza Roma 22, 60121 Ancona
Tel (+39) 071.220.1, Fax (+39) 071.220.2324
P.I. 00382520427