Guida degli insegnamenti

Syllabus

Partially translatedTradotto parzialmente
[MT435] - SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE . IL SISTEMA DELLA PREVENZIONE SECONDO I PRINCIPI COMUNITARI E NAZIONALI. LE FIGURE DELLA PREVENZIONE IN AZIENDASCIENCE OF APPLIED MEDICAL TECHNIQUES- PREVENTION SYSTEM ACCORDING TO EU PRINCIPLES AND NATIONAL REGULATIONS. COMPANY'S PERSONS INVOLVED IN THE PREVENTION
ELENA BARTOLUCCI
Lingua di erogazione: ITALIANOLessons taught in: ITALIAN
Laurea - [MT09] TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO) First Cycle Degree (3 years) - [MT09] ENVIRONMENT AND WORKPLACE PREVENTION TECHNIQUES
Anno di corsoDegree programme year : 1 - Primo Semestre
Anno offertaAcademic year: 2018-2019
Anno regolamentoAnno regolamento: 2018-2019
Obbligatorio
Crediti: 4
Ore di lezioneTeaching hours: 40
TipologiaType: B - Caratterizzante
Settore disciplinareAcademic discipline: MED/50 - SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE


LINGUA INSEGNAMENTO LANGUAGE

ITALIANO

Italian


PREREQUISITI PREREQUISITES

Non richiesti.

not required


MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DEL CORSO DEVELOPMENT OF THE COURSE

Il modulo didattico si svolgerà nel I° semestre- I° anno -4 CFU- 40 ore di didattica frontale.

The didactic module will take place in the first semester - first year - 4 CFU - 40 hours of frontal teaching.


RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI LEARNING OUTCOMES
Conoscenze e comprensione.

Il modulo didattico permette, agli studenti, di conoscere e comprendere la figura professionale del Tecnico della Prevenzione e le sue funzioni in ambito sanitario anche in relazione alla continua evoluzione dello scenario normativo, le attività di prevenzione, di verifica e controllo (verbali di ispezione, prelevamento, notizie di reato, verbale di sanzione amministrativa) al fine di favorire le conoscenze riconducibili all’applicazione pratica delle attività nell’ambiente di vita e di lavoro.


Capacità di applicare conoscenze e comprensione.

Svolgere attività professionalizzante di prevenzione verifica e controllo attraverso la capacità di redigere e compilare verbali di ispezione, di prelevamento, notizie di reato e verbali di sanzioni amministrative al fine di comprenderne l’attività pratica in fase di tirocinio.


Competenze trasversali.

I lavori di gruppo per l’analisi di situazioni o di casi particolari consentono allo studente di sviluppare autonomia di giudizio che comunicativa infragruppo nonché quella di individuare soluzioni ai quesiti posti.


Knowledge and Understanding.

The didactic module allows students to know and understand the professional figure of the Prevention Technician and his / her health functions also in relation to the continuous evolution of the regulatory scenario, prevention, verification and control activities (inspection reports, withdrawal, news of crime, report of administrative sanctions) in order to promote knowledge related to the practical application of activities in the living and working environment.


Capacity to apply Knowledge and Understanding.

Carry out professional activity of prevention, verification and control through the ability to draw up and fill out inspection, withdrawal reports, crime reports and administrative sanctions minutes in order to understand their practical activity during the training phase.


Transversal Skills.

Group work for the analysis of situations or particular cases allows the student to develop autonomy of judgment as well as intragroup communication as well as that of identifying solutions to the queries posed.



PROGRAMMA PROGRAM

IL SISTEMA DELLA PREVENZIONE. La prevenzione: definizione; livelli di prevenzione; cenni di storia della prevenzione; La salute: definizione, determinanti; Il tecnico della prevenzione: sue funzioni all’interno del sistema della prevenzione.

PRINCIPI COMUNITARI, NAZIONALI E REGIONALI inseriti nelle rispettive norme in relazione al sistema della sanità pubblica e della prevenzione. Principali organismi scientifici nazionali e internazionali che si occupano di prevenzione e sanità pubblica: OMS, ECDC, CDC, ISS, CCM (piano naz. Prevenzione), ISPESL, IST. ZOOPROFILATTICO, ARPA (ambiente). Organismi amministrativi nazionali e comunitari: Ministero Salute, Regione, Provincia, Sindaco, Magistratura, Commissione Europea, Parlamento Europeo e Nazionale. Ricerca normativa sui siti istituzionali.

LE FIGURE DELLA PREVENZIONE IN AZIENDA. Da libero professionista nel: Servizio Prevenzione e Protezione (az. Pubbliche, private), tecnico acustica ambientale, tecnico valutazione rischio amianto, responsabile SPP, responsabile alimentare HACCP. Dipendente del SSN in riferimento al Servizio Igiene e Sanità Pubblica si occupa di: contaminazione da Legionellosi nei sistemi idrici; strutture sanitarie; strutture ricettive; strutture ad uso collettivo; disinfestazione e derattizzazione; cosmetici, polizia mortuaria.

THE PREVENTION SYSTEM. Prevention: definition; levels of prevention; outline of the history of prevention; Health: definition, determinants; The prevention technician: his functions within the prevention system.

COMMUNITY, NATIONAL AND REGIONAL PRINCIPLES included in the respective rules in relation to the public health and prevention system. Main national and international scientific bodies dealing with prevention and public health: WHO, ECDC, CDC, ISS, CCM (Prevention plan), ISPESL, IST. ZOOPROFILATTICO, ARPA (environment). National and Community administrative bodies: Ministry of Health, Region, Province, Mayor, Magistracy, European Commission, European and National Parliament. Regulatory research on institutional sites.

THE FIGURES OF THE PREVENTION IN THE COMPANY. As a freelancer in: Prevention and Protection Service (public, private), environmental acoustic technician, asbestos risk assessment technician, responsible for SPP, HACCP food manager. Employee of the NHS in reference to the Hygiene and Public Health Service deals with: Legionellosis contamination in water systems; health facilities; accommodation facilities; structures for collective use; disinfection and deratting; cosmetics, mortuary police.


MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELL'ESAME DEVELOPMENT OF THE EXAMINATION
Modalità di valutazione dell'apprendimento.

L’esame consiste in una prova pratica ed una orale. La prova scritta prevede 5 domande aperte sugli argomenti trattati nel corso delle lezioni. A ciascuna domanda viene attribuito un punteggio da 0 a 6. il superamento della prova scritta è vincolato al raggiungimento di un punteggio uguale o superiore a 16. La prova orale consiste nella formulazione di 3 domande specifiche inerenti le tematiche del programma svolto; per ogni risposta è prevista l’attribuzione di un punteggio da 0 a 10. La prova si intende superata se il valore del punteggio totale è compreso tra 18 e 30. Il voto finale è dato dalla media dei punteggi delle due prove e l’esame si intende superato quando il punteggio è maggiore o uguale a 18.


Criteri di valutazione dell'apprendimento.

Nelle prove scritta e orale lo studente deve dimostrare di avere acquisito le conoscenze relative alle norme che regolano la professione del Tecnico della Prevenzione, del Servizio Sanitario e strutture del Dipartimento di Prevenzione, principi della prevenzione, attività svolte nei servizi sanitari, contestualizzare l’applicazione pratica di attività di vigilanza come ad esempio capacità di redigere un verbale di prelievo campioni o di sanzione amministrativa.


Criteri di misurazione dell'apprendimento.

Il voto finale è attribuito in trentesimi. L’esame è superato quando il voto è maggiore o uguale a 18. E’ prevista l’assegnazione della lode (30 e lode) con il massimo dei voti.


Criteri di attribuzione del voto finale.

Il voto finale è attribuito sommando e facendo la media dei punteggi dati dalla prova scritta e orale. La lode è attribuita quando il punteggio massimo raggiunge 30 e lo studente abbia dimostrato piena conoscenza dei contenuti e capacità di correlare e rielaborare i contenuti appresi.


Learning Evaluation Methods.

The exam consists of a practical and an oral test. The written test includes 5 open questions on the topics covered during the lessons. Each question is assigned a score from 0 to 6. The passing of the written test is bound to the achievement of a score equal to or greater than 16. The oral exam consists of the formulation of 3 specific questions concerning the themes of the program; for each answer a score of 0 to 10 is provided. The test is considered passed if the value of the total score is between 18 and 30. The final grade is given by the average of the scores of the two tests and the exam it is considered passed when the score is greater than or equal to 18.


Learning Evaluation Criteria.

In the written and oral tests the student must demonstrate that he has acquired the knowledge related to the rules that regulate the profession of the Prevention Technician, the Health Service and structures of the Prevention Department, principles of prevention, activities carried out in health services, contextualize the application practice of supervisory activities such as the ability to draw up a report of samples or administrative sanctions.


Learning Measurement Criteria.

The final mark is attributed in thirtieths. The exam is passed when the grade is greater than or equal to 18. It is expected to be awarded with honors (30 cum laude) with the highest marks.


Final Mark Allocation Criteria.

The final grade is given by adding and averaging the scores given by the written and oral exam. Praise is awarded when the maximum score reaches 30 and the student has demonstrated full knowledge of the contents and ability to relate and re-elaborate the contents learned.



TESTI CONSIGLIATI RECOMMENDED READING

•IGIENE E SANITA’ PUBBLICA -Nicola Comodo, Gavino Maciocco- Carocci Faber;
•IGIENE – C. Meloni, G. Pelissero – Ambrosiana;
•GUIDA ALLA VIGILANZA SANITARIA – Dario Culot – Maggioli Editore;
•TUTELA IGIENICO SANITARIA DEGLI ALIMENTI E BEVANDE E DEI CONSUMATORI – Lionello Rizzatti, Egidio Rizzatti, Daniele Rizzatti – il Sole 24 ORE;
•MANUALE DI IGIENE EDILIZIA URBANA – Gianfranco Dall’Acqua – Edizioni Minerva;
•IGIENE AMBIENTALE Manuale di igiene edilizia, urbana e territoriale – Gianfranco Dall’Acqua – Edizioni Minerva Medica;
•Igiene e Sanità Pubblica – vol LIII n. 6, Novembre-Dicembre 1997- Atti del convegno SItI – Asl Br/I “Il Dipartimento di Prevenzione – Competenze e Strategie”;
•DIFESA SOCIALE –rivista bimestrale anno LXXX n. 4 LUG-AGO 2001, Belvis A.G., Petrelli G., Prati S., Spagnolo A. “Indicatori di salute per la valutazione della qualità della vita. Proposta di un modello di analisi per Roma e provincia”.
•Igiene e Sanità Pubblica – vol LXVIII n. 2, Marzo/Aprile 2012, A. Muzzi, A. Panà, “La percezione del rischio ambientale e le conseguenze per la sanità pubblica”.
•Dispense del docente;
•Legislazione di riferimento;

HYGIENE AND PUBLIC HEALTH -Nicola Comodo, Gavino Maciocco- Carocci Faber;
• HYGIENE - C. Meloni, G. Pelissero - Ambrosiana;
• GUIDE TO HEALTHCARE - Dario Culot - Maggioli Editore;
• SANITARY HEALTH PROTECTION OF FOODS AND DRINKS AND CONSUMERS - Lionello Rizzatti, Egidio Rizzatti, Daniele Rizzatti - Il Sole 24 ORE;
• URBAN BUILDING HYGIENE MANUAL - Gianfranco Dall'Acqua - Edizioni Minerva;
• ENVIRONMENTAL HYGIENE Manual of building, urban and territorial hygiene - Gianfranco Dall'Acqua - Edizioni Minerva Medica;
• Hygiene and Public Health - vol LIII n. 6, November-December 1997 - Proceedings of the SItI - Asl Br / I conference "The Department of Prevention - Skills and Strategies";
• SOCIAL DEFENSE - bi-monthly journal LXXX year n. 4 JULY-AUG 2001, Belvis A.G., Petrelli G., Prati S., Spanish A. "Health indicators for the evaluation of quality of life. Proposal for an analysis model for Rome and its province ".
• Hygiene and Public Health - vol LXVIII n. 2, March / April 2012, A. Muzzi, A. Panà, "The perception of environmental risk and the consequences for public health".
• Lecture notes;
• Reference legislation;


Scheda insegnamento erogato nell’A.A. 2018-2019
Le informazioni contenute nella presente scheda assumono carattere definitivo solo a partire dall'A.A. di effettiva erogazione dell'insegnamento.
Academic year 2018-2019

 


Università Politecnica delle Marche
P.zza Roma 22, 60121 Ancona
Tel (+39) 071.220.1, Fax (+39) 071.220.2324
P.I. 00382520427