Guida degli insegnamenti

Syllabus

Partially translatedTradotto parzialmente
[3I221] - PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLA PRODUZIONEPRODUCTION PLANNING AND CONTROL
Mohamad EL MEHTEDI
Lingua di erogazione: ITALIANOLessons taught in: ITALIAN
Laurea - [IT09] INGEGNERIA GESTIONALE First Cycle Degree (3 years) - [IT09] MANAGEMENT ENGINEERING
Anno di corsoDegree programme year : 3 - Primo Semestre
Anno offertaAcademic year: 2018-2019
Anno regolamentoAnno regolamento: 2016-2017
Crediti: 9
Ore di lezioneTeaching hours: 72
TipologiaType: B - Caratterizzante
Settore disciplinareAcademic discipline: ING-IND/16 - TECNOLOGIE E SISTEMI DI LAVORAZIONE

LINGUA INSEGNAMENTO LANGUAGE

Italiano

Italian


PREREQUISITI PREREQUISITES

Sono richieste conoscenze relative ai principali processi tecnologici ed ai sistemi di produzione utilizzati nella moderna industria di produzione manifatturiera.

Knowledge of manufacturing processes and most used production systems in the modern manufacturing industry is required.


MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DEL CORSO DEVELOPMENT OF THE COURSE

Lezioni di teoria: 72 ore

Theoretical Lectures: 72 hours


RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI LEARNING OUTCOMES
Conoscenze e comprensione.

L’insegnamento permette agli studenti di acquisire conoscenze avanzate sull'insieme delle attività necessarie per realizzare la programmazione e il controllo della produzione manifatturiera. Tali conoscenze, integrando le nozioni acquisite negli insegnamenti di tecnologie e sistemi di lavorazione, impianti industriali e logistica industriale, costituiranno degli approfondimenti che dovranno arricchire la conoscenza delle principali politiche di gestione della produzione e gli strumenti per la pianificazione della produzione nel medio/lungo termine, in modo che lo studente acquisisca una chiara consapevolezza del più ampio contesto multidisciplinare dell'ingegneria.


Capacità di applicare conoscenze e comprensione.

Al fine di affrontare tematiche progettuali avanzate, anche di notevole complessità, e curare l'innovazione e lo sviluppo di nuovi prodotti, di nuovi processi tecnologici e sistemi di produzione attraverso l’applicazione delle conoscenze, lo studente dovrà essere in grado di sviluppare piani di produzione per il medio e lungo termine. Tale capacità si estrinsecherà attraverso una serie di abilità professionalizzanti, quali: 1) la capacità di programmare la produzione utilizzando metodi di pianificazione aggregata e dettagliata dei prodotti, dei materiali e della capacità produttiva, e 2) la capacità di utilizzare tecniche per il controllo della produzione allo scopo di garantire il regolare flusso produttivo.


Competenze trasversali.

La risoluzione di esercizi individuali e di gruppo svolti in aula contribuirà a migliorare sia la capacità di apprendimento in autonomia e il grado di autonomia di giudizio, sia la capacità comunicativa che deriva anche dal lavoro in gruppo.


Knowledge and Understanding.

The course enables students to acquire advanced knowledge on all the necessary activities to realize the planning and control of manufacturing production. This knowledge, by integrating the knowledge gained in the teachings of technologies and manufacturing systems, industrial equipment and industrial logistics, will form the insights that will enrich the knowledge of the main management policies of the production and for production planning tools in the medium/long term , so that the student acquires a clear awareness of the wider multidisciplinary context of engineering.


Capacity to apply Knowledge and Understanding.

In order to address advanced design themes, even of considerable complexity, and treat the innovation and development of new products, new technological processes and production systems through the application of knowledge, the student will be able to develop production plans for the medium and long term. This ability is expressed through a number of vocational skills, such as: 1) the ability to schedule production using aggregate and detailed planning methods of the products, materials and production capacity, and 2) the ability to use innovative techniques for the production control in order to ensure the smooth flow of production.


Transversal Skills.

The resolution of individual and group exercises in classroom will help to improve both the learning skills autonomously and the degree of independent judgment, both the communication skills that also stems from teamwork.



PROGRAMMA PROGRAM

ASPETTI GENERALI NELLA PRODUZIONE MANIFATTURIERA. Ruolo ed evoluzione della produzione, funzioni tecniche e gestionali, programmazione e controllo della produzione, decisioni.
GESTIONE DELLA DOMANDA. Aspetti generali, tecniche di previsione della domanda, metodi qualitativi e quantitativi (causali e basati su serie temporali), esempi applicativi.
GESTIONE DELLE SCORTE. Funzione delle scorte, sistemi di contabilizzazione degli articoli in magazzino, sistema di classificazione degli articoli in magazzino, costi delle giacenze, modelli per il controllo delle scorte con domanda continua e indipendente (a quantità d'ordine prefissata e a intervallo d'ordine prefissato), esempi applicativi.
PROGRAMMAZIONE AGGREGATA DELLA PRODUZIONE: Obiettivi, il processo di programmazione aggregata, modelli quantitativi di programmazione aggregata, disaggregazione, esempi applicativi.
PIANIFICAZIONE PRINCIPALE DI PRODUZIONE. Definizioni, giacenze ATP, revisione dei piani MPS, esempi applicativi.
PIANIFICAZIONE DEI FABBISOGNI DEI MATERIALI. Sistemi MRP, input e output dell'MRP, elaborazione del piano MRP, aggiornamento dei piani MRP, gestione delle incertezze nei sistemi MRP, dimensionamento del lotto da produrre o da acquistare, nervosismo dell'MRP, esempi applicativi.
PROGRAMMAZIONE DELLA CAPACITA' PRODUTTIVA. Aspetti generali, tecniche di programmazione della capacità, controllo input/output, esempi applicativi.
CONTROLLO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE. Sistemi per il controllo delle attività produttive, ordine di reparto, risorse da allocare nel reparto, principali attività nel controllo di reparto, caricamento dei centri di lavorazione, sequenziamento dei lavori assegnati, regole di priorità, esempi applicativi.

GENERAL ASPECTS OF MANUFACTURING. Role and evolution of manufacturing, technical and management functions, planning and production control, decision making process.
DEMAND MANAGEMENT. General aspects, techniques of demand forecasting, qualitative method, quantitative methods (casual and time series models), application cases.
INDEPENDENT DEMAND MATERIAL MANAGEMENT. The role of the stocks, stock accounting systems, classification methods, inventory costs, models for management of continuous and independent demand materials (fixed order quantity and fixed order interval models).
AGGREGATE PRODUCTION PLANNING. Fundamental aspects, aims, aggregate production planning process, quantitative models, disaggregation, application cases.
MASTER PRODUCTION SCHEDULING. Definitions, ATP stocks calculation, reviewing of MPS, application cases.
MATERIAL REQUIREMENT PLANNING. MRP systems, input/output of MRP, processing of MRP plans, MRP update, uncertainty management in MRP, lot sizing, nervousness of MRP systems, application cases.
CAPACITY PLANNING. General aspects, techniques of capacity planning, input/output control, application cases.
PRODUCTION ACTIVITY CONTROL. Production activity control systems, shop floor order, resources to be allocated, main activities of the shop floor control, dispatching approaches, sequencing rules, application cases.


MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELL'ESAME DEVELOPMENT OF THE EXAMINATION
Modalità di valutazione dell'apprendimento.

L'esame consiste in una prova scritta e in una orale. Nella prova scritta, lo studente dovrà rispondere a 4 quesiti relativi ai contenuti dell'intero corso. Può essere richiesta anche la soluzione di problemi specifici. Durante il corso, sono previste due prove scritte di valutazione del livello di apprendimento che, se superate entrambe con valutazione non inferiore a 16/30, sostiscono la prova scritta. La prova orale, alla quale lo studente è ammesso con valutazione della prova scritta non inferiore a 16/30, permetterà di verificare il livello di preparazione mostrato nello scritto.


Criteri di valutazione dell'apprendimento.

Lo studente deve essere in grado di descrivere e applicare, in autonomia, i modelli, le metodologie e gli strumenti più importanti utilizzati nella programmazione e controllo della produzione nell'industria manifatturiera. Saranno anche valutati aspetti quali la padronanza del linguaggio tecnico e la chiarezza di esposizione degli argomenti trattati. Inoltre, sarà necessario dimostrare la capacità di utilizzare appropriatamente le conoscenze acquisite nella risoluzione di problemi semplici.


Criteri di misurazione dell'apprendimento.

Viene attribuito un voto in trentesimi, con eventuale lode


Criteri di attribuzione del voto finale.

Il voto sarà assegnato considerando la valutazione ottenuta in entrambe le prove. La votazione minima, pari a diciotto punti, sarà conseguita dagli studenti che dimostrino sufficiente capacità nel rispondere a tutti i quesiti formulati. La votazione massima, pari a trenta punti con lode, sarà attribuita agli studenti che abbiano dimostrato la completa padronanza della materia, esposta in piena autonomia e con linguaggio tecnico adeguato.


Learning Evaluation Methods.

The exam consists in written and oral tests. In the written one, the student must answer four questions chosen among the topics of the course. It will also be required to solve practical cases related to complex problems. During the course, two written tests of the learning level are carried out. If the score of both of them is equal or higher than 16/30, they substitute the written test. The oral exam, at which the student is admitted only if the score of the written test is equal or higher than 16/30, will prove the level of knowledge showed in the written test.


Learning Evaluation Criteria.

The student has to be able to autonomously deal with the application of the main models, metodologies and tools used in the production planning and control activities in the manufacturing industries. Aspects, such as the mastery of technical language and clarity of exposition, will also be assessed. Finally, the ability to properly use the acquired knowledge in solving simple problems must be proven.


Learning Measurement Criteria.

A thirty-⁠points scale is used for grading, with possible
praise


Final Mark Allocation Criteria.

The final grade will be assigned considering the evaluation obtained in both tests. The minimum score, equal to eighteen points, will be achieved by the students who demonstrate sufficient capacity to answer to all the questions raised. The maximum grade, equal to thirty points with honors, will be given to students who have proven full mastery of the topics, exposed in full autonomy and with appropriate technical language.



TESTI CONSIGLIATI RECOMMENDED READING

F. Gabrielli, “Appunti di Programmazione e Controllo della Produzione”, Pitagora Editrice, Bologna, 2006.
Slide delle lezioni caricare nella piattaforma Moodle dell'Università Politecnica delle Marche.
https://learn.univpm.it/course/view.php?id=7119

F. Gabrielli, “Appunti di Programmazione e Controllo della Produzione”, Pitagora Editrice, Bologna, 2006.
Slides of the lectures uploaded to the Moodle platform of the Polytechnic University of Marche.
https://learn.univpm.it/course/view.php?id=7119


Scheda insegnamento erogato nell’A.A. 2018-2019
Le informazioni contenute nella presente scheda assumono carattere definitivo solo a partire dall'A.A. di effettiva erogazione dell'insegnamento.
Academic year 2018-2019

 


Università Politecnica delle Marche
P.zza Roma 22, 60121 Ancona
Tel (+39) 071.220.1, Fax (+39) 071.220.2324
P.I. 00382520427