Guida degli insegnamenti

Syllabus

Partially translatedTradotto parzialmente
[61205] - STORIA ECONOMICAECONOMIC HISTORY [Cognomi M-Z]
Roberto GIULIANELLI
Lingua di erogazione: ITALIANOLessons taught in: ITALIAN
Laurea - [ET06] ECONOMIA E COMMERCIO First Cycle Degree (3 years) - [ET06] ECONOMICS AND COMMERCE
Anno di corsoDegree programme year : 1 - Primo Semestre
Anno offertaAcademic year: 2018-2019
Anno regolamentoAnno regolamento: 2018-2019
Obbligatorio
Crediti: 9
Ore di lezioneTeaching hours: 66
TipologiaType: A - Base
Settore disciplinareAcademic discipline: SECS-P/12 - STORIA ECONOMICA

LINGUA INSEGNAMENTO LANGUAGE

ITALIANO

Italian


PREREQUISITI PREREQUISITES

Nozioni di base di storia generale, sostanzialmente politico-istituzionale, impartite nelle scuole secondarie superiori.

The basic knowledge of history, mainly political and istitutional, provided at the Italian high school.


MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DEL CORSO DEVELOPMENT OF THE COURSE

Il corso si svolge attraverso lezioni frontali teoriche.

Theoretical lectures.


RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI LEARNING OUTCOMES
Conoscenze e comprensione.

Il corso si propone di trasmettere conoscenze di base della storia economica e sociale europea dal Medioevo ad oggi.


Capacità di applicare conoscenze e comprensione.

Il corso è volto a mettere gli studenti in condizione di comprendere correttamente i riferimenti alle vicende economiche, recente o meno, sia nella pubblicistica corrente che in quella specialistica; di introdurre ai fenomeni economici, illustrandone l’evoluzione nel tempo e contestualizzandoli nei propri ambiti storico-sociali. In questo senso il corso svolge anche una funzione introduttiva rispetto alle discipline di natura più specialistica del Cds, fornendo allo studente un panorama dei fenomeni a cui si applicheranno gli studi successivi.


Competenze trasversali.

Il corso è volto a migliorare le capacità comunicative degli studenti, sia nello specifico dell’ambito disciplinare economico che in generale, tanto attraverso la lettura di manuali specialistici che l’esame orale. Una ulteriore finalità della disciplina è quella di affinare le capacità di giudizio critico dei discenti, presentando attraverso casi concreti la distinzione tra fonti primarie e secondarie, le alternative nel collegamento tra fatti, fenomeni e scelte economiche, le differenti possibilità di darne interpretazioni teoriche, contestualizzarli e rinvenire tra di essi meccanismi di causalità. L’insegnamento è anche teso a stimolare le capacità di apprendimento autonomo degli studenti nel sanare eventuali loro carenze nelle conoscenze preliminari ed approfondire singoli aspetti del programma.


Knowledge and Understanding.

Capacity to apply Knowledge and Understanding.

Transversal Skills.


PROGRAMMA PROGRAM

Introduzione. Economie industriali ed economie agrarie nella storia europea.
L’economia europea preindustriale. Una descrizione statica sulla base delle categorie elementari dell’economia politica. Un’analisi settoriale: demografia, agricoltura, commercio, manifattura, credito in epoca preindustriale. Sintesi dinamiche: basso e tardo Medioevo, la prima età moderna. Alcuni casi nazionali: Spagna, Italia, Olanda e Inghilterra.
L’economia industriale. La prima e la seconda rivoluzione industriale. Il processo di industrializzazione nei casi nazionali: Inghilterra, Belgio, Francia, Germania, Italia, Russia, Stati Uniti, Spagna e Giappone. Dalla prima alla seconda guerra mondiale. Dalla ricostruzione postbellica all’età dei miracoli economici e all’avvio della globalizzazione.
Il corso non prevede esercitazioni.

A. Introduction: Agrarian and industrial economies in the European history
B. The pre-industrial economy: 1. A static description on the basis of the classic categories of political economy. 2. Sector analysis: demography, agriculture, trade, manufacturing, credit in the pre-industrial age. 3. Dynamic synthesis: Low and Late Middle Ages, the Early Modern Age. 4. Some national cases: Spain, Italy, Holland and England.
C. The industrial economy: 1. The first and second industrial revolution. 2. The process of industrialization in national cases: England, Belgium, France, Germany, Italy, Russia, the United States, Spain and Japan. 3. From the first to the second world war. 4. From post-war reconstruction to the age of economic miracles and the onset of globalization.


MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELL'ESAME DEVELOPMENT OF THE EXAMINATION
Modalità di valutazione dell'apprendimento.

L'esame consiste in un colloquio orale.


Criteri di valutazione dell'apprendimento.

L’esame è volto ad accertare la conoscenza da parte dello studente dei principali fenomeni e processi della storia economica, la sua capacità di contestualizzarli nei propri ambiti temporali e geografici, di individuare connessioni tra di essi e di esprimere al riguardo giudizi ed osservazioni critiche. Oggetto di valutazione sono anche le capacità di utilizzare un linguaggio appropriato e di inserire fenomeni studiati in più ampi contesti storico-sociali e teorici.


Criteri di misurazione dell'apprendimento.

Il voto è espresso in trentesimi, e l’esame si intende superato con una votazione di almeno 18. È prevista l’assegnazione del massimo dei voti con lode (30 e lode) sia per i frequentanti che per coloro che non frequentano le lezioni.


Criteri di attribuzione del voto finale.

Il conseguimento della votazione minima utile al superamento dell’esame (18/30) presuppone una conoscenza sufficiente di tutte le questioni proposte dal docente nel colloquio. L’ottenimento della lode implica la dimostrazione da parte dello studente di una comprensione critica, analitica, approfondita ed esaustiva dei contenuti del corso.


Learning Evaluation Methods.

The exam consist in an oral interrogation.


Learning Evaluation Criteria.

The aim of the exam is to assess the student's knowledge of the main phenomena and processes of economic history, his/her ability to contextualize them in their temporal and geographical contexts, to identify connections among them and to express critical judgments and observations. Subject of evaluation is also the ability to use an appropriate language and to include phenomena studied in broader historical-social and theoretical conceptualizations.


Learning Measurement Criteria.

The vote is expressed in thirtieths. The examination is passed by a vote of at least 18. Both attendants and those who do not attend the lessons can reach the maximum vote (30 cum laude).


Final Mark Allocation Criteria.

Achieving the minimum vote to pass the exam (18/30) requires sufficient knowledge of all the questions asked by the teacher during the interview. The votation cum laude involves that the student demonstrates a critical, analytical, thorough and exhaustive understanding of the course content.



TESTI CONSIGLIATI RECOMMENDED READING

C.M. Cipolla, Storia economica dell’Europa preindustriale, Bologna, Il Mulino, 2002
V. Zamagni, Perché l'Europa ha cambiato il mondo. Una storia economica, Bologna, Il Mulino, 2015.
E' vivamente consigliato l’uso di un atlante storico con cronologia universale. Eventuali carenze nelle conoscenze di storia generale posso essere sanate ricorrendo ai manuali di storia già utilizzati delle scuole superiori.

C.M. Cipolla, Storia economica dell’Europa preindustriale, Bologna, Il Mulino, 2002
V. Zamagni, Perché l'Europa ha cambiato il mondo. Una storia economica, Bologna, Il Mulino, 2015.
It is strongly recommended the use of an historical atlas with universal chronology. Eventual deficiencies in the previous knowledges of general institutional history can be remedied resorting the manuals already used in the high schools.


Scheda insegnamento erogato nell’A.A. 2018-2019
Le informazioni contenute nella presente scheda assumono carattere definitivo solo a partire dall'A.A. di effettiva erogazione dell'insegnamento.
Academic year 2018-2019

 


Università Politecnica delle Marche
P.zza Roma 22, 60121 Ancona
Tel (+39) 071.220.1, Fax (+39) 071.220.2324
P.I. 00382520427